Ciambella arachidi e caramello

ciambella arachidi e toffèe1

Malsane idee che girano nel cervello da qualche tempo.
Burro d’arachidi e caramello (caramel-peanut) sono presenti in ogni tipo di quegli snack americani super calorici.
Burro d’arachidi e caramello erano un’idea di torta che volevo realizzare da qualche tempo.
Così, approfittando di un venerdì sera (finalmente casalingo!) ho messo in atto la follia che attanagliava la mia mente, componendo un ciambellone glassato, che ha come ingredienti l’accoppiata vincente di cui sopra.

L’ingrediente che le foodblogger serie e salutiste non userebbero mai probabilmente, sono le caramelle toffée morbide, per cui ho sempre avuto una segreta passione. Ebbene sì, ci sono le caramelle nell’impasto.

Sono andata un po’ “a senso” con la ricetta, cioè sono partita dalla preparazione della ciambella al cioccolato apportando qualche variante. Il risultato che ho ottenuto è stato un l’impasto al sapore di arachidi, dato dal burro di noccioline, alternato da qualche inserto “croccante” dato dalle caramelle e la copertura golosa, al caramello è troppo buona.

ciambella arachidi e toffèe

CIAMBELLA ARACHIDI E CARAMELLO

Per l’impasto:

350 gr di farina 00
200 gr di zucchero
125 gr di burro
2 uova
125 gr di latte (io: di mandorle non zuccherato)
1/2 bustina di lievito per dolci
60 gr di burro di noccioline
6 caramelle toffée
1 pizzico di sale

Per la glassa:
2 cucchiai di zucchero fondente
2 cucchiai di caramello salato
8 caramelle toffée

Accendere il forno a 180°.

Montare il burro morbido con lo zucchero fino a che non raggiunge una consistenza più ariosa, aggiungere un uovo per volta mescolando fino al completo assorbimento.
Aggiungere il latte.
Scaldare qualche istante al microonde in burro di noccioline per averlo di una consistenza fluida e sempre mescolando con delle fruste elettriche incorporare anche questo.

Unire tutte le polveri in un’altra ciotola: farina, lievito, sale, quindi unire gli ingredienti liquidi alle polveri.

Aggiungere le caramelle toffée, mescolare e trasferire l’impasto in una tortiera. Io ho usato uno stampo da 20 cm di quelli alti, ma va bene anche da 24, verrà meno alto.

Cuocere per 30 minuti la ciambella in forno a 180°.
Quando sarà pronta sformarla e coprire con la glassa: scaldare lo zucchero fondente, unire il caramello salato e versare sulla torta.
Decorare con caramelle toffée e foglioline di pino lavate con detergente igienizzante.

Così mentre si ultimano gli ultimi dettagli della decorazione, quasi inevitabilmente, arrivano le note di Vasco: Toffee.

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *