Croissant

croissant_7835

Ho accettato di partecipare ad un giochino, si chiama #scambioricette o #scambiamociunaricetta e il tutto parte da quel gruppo di blogger un po’ pazzerelle che sono le bloggalline.
Il gioco consiste nell’attribuire ad ognuna un blog da cui scegliere una ricetta per poi replicarla. Io sono “capitata” quindi sul blog Il castello di Patti Patti, dopo aver girato e studiato a lungo, mi sono decisa di accettare una sfida piuttosto difficile per me, che insomma… una sfoglia in vita mia non l’avevo mai fatta. Ho deciso di fare i croissant. GULP! Direbbe paperino deglutendo! 😉

Patty ha realizzato ben 2 volte l’impasto dei cornetti, io ho deciso di seguire il procedimento dell’ultima ricetta, che si rifaceva a quella sperimentata per un vecchio MTC. Così mi sono presa un weekend libero… Si fa per dire, e ho preparato i miei primi cornetti sfogliati.
E’ stata una grande soddisfazione alla fine sfornarli caldi e assaggiarli, il procedimento è lungo senz’altro e io ho finito di farli la sera dopo cena… Più che una colazione è stato quindi uno spuntino di mezzanotte incredibilmente soddisfacente!

croissant2

CROISSANT SFOGLIATI

400 gr farina 00 W350
220 ml latte
40 gr burro ammorbidito a temperatura ambiente
30 gr zucchero
4 gr lievito di birra secco
9 gr sale
4 gr aceto di vino bianco

Per la sfogliatura:
200 gr burro

In una ciotola sciogliere lo zucchero ed il sale unendoli con il latte e l’aceto. Unire il burro morbido e mescolare.
A parte setacciare la farina con il lievito di birra secco.
Mescolare gli ingredienti liquidi a quelli secchi per ottenere un impasto omogeneo.
Non lavorare eccessivamente la pasta, in modo da evitare di sviluppare troppo la maglia glutinica che porterebbe ad avere un impasto che rischia di strapparsi in sfogliatura.

Formare un rettangolo e avvolgetelo in pellicola trasparente. Fare riposare il panetto in frigo per 6 ore.

croissant3

Prima di tirare fuori l’impasto prendere il panetto di 200 gr di burro da frigorifero, riporlo tra due fogli di carta forno e iniziare con il mattarello a stendere. Rimettere il panetto di burro nel frigo e stendere invece l’impasto che dovrà assumere la forma di un rettangolo di circa 6 mm di spessore.
A questo punto prendere il burro dal frigo, delicatamente staccare un foglio di carta forno, poggiare il burro sulla metà dell’impasto e staccare il secondo foglio, se necessario utilizzare un coltello.
Chiudere l’altra metà dell’impasto sopra alla sfoglia di burro.

Bene, ora tenendo la parte dell’impasto aperta rivolta verso di noi, piegare in 3 l’impasto a portafoglio.
Avvolgere in una pellicola e riporre in frigo per mezz’ora.

croissant4

Stendere il rettangolo, avendo cura di mantenere la piega alla vostra destra. Procedere così: premere prima da un lato, poi dall’altro e partendo dal centro, con pazienza stendere con cura allungando l’impasto per ottenere una lunghezza corrispondente a tre volte il lato corto.

Un volta steso rifare le pieghe a tre e mettere in frigo per mezz’ora.

Ripetere la piega a tre e il riposo in frigo. Se fa eccessivamente caldo far riposare 15′ in frigo e 15′ in freezer. A questo punto avrete fatto 3 volte le pieghe e fatto riposare per l’ultima volta il panetto intero.

Togliere l’impasto dal frigo e dividerlo in due. Stendere le due porzioni ad una dimensione di 26 x 34 cm e uno spessore di circa 3-4 mm ciascuna.
Con un gesto rapido e risoluto, sbattere l’impasto per due volte sul piano di lavoro, prima uno e poi l’altro, sembra che questo gesto favorisca la sfogliatura.
Infarinare il piano, stendere gli impasti e tagliare i triangoli, lasciando una base di 11 cm circa.

Far riposare i triangoli per 20 minuti in frigo prima della formatura.

Fuori dal frigo stirare leggermente la punta dei triangoli, praticare una piccola incisione in mezzo alla loro base e partendo da questa iniziare ad arrotolare con delicatezza i lembi senza premere né stringere troppo l’impasto.

Spennellare con l’uovo e lasciar lievitare per 2-3 ore a temperatura ambiente.

croissant6

Se si vuole preparare i cornetti per la mattina successiva invece di farli lievitare 3 ore, metterli in frigo, farli tornare a temperatura ambiente il giorno dopo, lasciargli un altra ora di lievitazione e cuocere.

Preriscaldate il forno a 220°, cuocete per circa 10 minuti i cornetti, dopo abbassate il forno a a 200° e cuocete ulteriori 10 minuti fino a che non iniziano a dorare.

AVVERTENZE:

– L’impasto va sempre tenuto con la parte chiusa alla nostra desta e quella aperta alla sinistra.
E’bene sempre stendere in verticale il panetto. Nelle mie foto l’ho messo orizzontale per mostrare come premere per stendere, ma è bene tenerlo sempre verso di noi dal lato corto.

-On line ci trovano alcune varianti che fanno 4 pieghe, oppure che avvolgono il burro in maniera diversa. Io ho seguito questa versione. Potrebbe essere utile anche guardare questo video.

Infine, Renato ha realizzato per me questa infografica favolosa in cui si riassumo tutte le fasi. Grazie mille!!! 🙂

Croissant by kitty's kitchen

3 Comments

  • Imma ha detto:

    Fare i croissant cara non sono una passeggiaat di salute:-) li ho fatti 2 volti e nonostante la fatica il risultato gratifica e non poco e comunque proverò anche la tua versione perchè sono spettacolari!!Bacioni,Imma

  • Pattipatti ha detto:

    Non sai che gioia mi hai dato! Sono particolarmente affezionata ai croissant, sia perchè le mie figlie li adorano e quindi mi tocca farli spesso, sia perchè ogni volta sono una sfida con sè stessi… quindi replicarli per un gioco come quello dello scambio ricetta è stato davvero un atto d’amore! 😀 Un bascione e grazie!

  • Elisa Ceccuzzi ha detto:

    @Imma: grazie!!!
    @Patti: Li fai spesso!?!?!? 🙂 Coraggiosa e bravissima!! Non è stata facile la scelta della ricetta dal tuo blog, tanti ricette interessanti, ma alla fine… ho tentato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *