Kitty's Kitchen

in the food for love

Due contorni da barbecue irrinunciabili

bbq_1731

Al prezzo di uno… due contorni irrinunciabili se state organizzando un barbecue.
Il primo è quello che vi avevo promesso parlando di Pulled pork è un insalata, l’altro è ciò che tutti adorano cucinato al barbecue, ossia le pannocchie, che in questo periodo sono di stagione. Avevamo già parlato di un altro must, in caso di barbecue, i baked beans, ma più che un contorno sono da considerarsi una vero e proprio piatto principale.

L’insalata in questione è la notissima colewslaw, un insalata americana a base di cavolo cappuccio (slaw) e un condimento abbastanza ricco di senape e maionese, sapete che gli americani non ci vanno affatto sul leggero per quello che riguarda le salse.
Il coleslaw per gli amanti del barbecue è una cosa seria, ognuno ha la sua versione, con o senza maionese con vari tipi di cavolo multicolore, con aggiunta di varie spezie è un vero accompagnamento della carne più che un insalata da gustare a parte. Infatti quando si cucina la spalla di maiale il coleslaw spesso viene aggiunto con la carne all’interno del panino stesso.

Vi lascio la mia versione dei questa insalata, nella ciotolina in ceramica autoprodotta, uno dei primi pezzi che ho realizzato con il tornio elettrico.

COLESLAW

100 gr di cavolo cappuccio
70 gr di carote pelate

per la salsa:
1 cucchiaio di maionese
2 cucchiai di yogurt
1 cucchiaio di mostarda all’antica
1 cucchiaio di acqua
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 pizzico di sale

Affettare sottilmente il cavolo e la carota e preparare la salsa usando le proporzioni indicate.
La salsa deve avvolgere totalmente l’insalata, il quantitativo necessario è quindi doppio rispetto a quello indicato.

pannocchie

… E veniamo ora a uno dei contorni che amo di più in questo periodo, il granturco. Sempre più difficile da trovare nei supermercati ma in questa stagione a volte fa capolino. Evitate di comprare quello in busta precotto non viene bene e non si griglia come quello fresco, assolutamente da lasciar perdere.

Le pannocchie sul barbecue possono essere cotte di due modi, sia “spennate” pulite dalle foglie esterne, sia con le foglie esterne, in Amercia di dice “on the cob”. In questo secondo caso è meglio bagnare le pannocchie o anche lessarle qualche minuto in acqua e poi metterle sulla griglia, metodo un pochino più lungo, che fa più sporcizia al momento della cottura e che darà come risultato una pannocchia non abbrustolita perché protetta dalle sue foglie. Personalmente amo la prima versione.

pannocchie2

PANNOCCHIE ARROSTO

7 pannocchie
2 cucchiai di burro o di olio extravergine d’oliva fruttato medio
sale in fiocchi

Spennare la pannocchie eliminando le foglie esterne e tutti i filmanti sulla sommità. Per ogni pannocchia conservare una foglia ampia e integra per servirla.
Spuntare le pannocchie eliminando la cima nel caso, come le mie è senza grani.
Lasciare attaccato il pezzettino di gambo (ove possibile) perché consente di girare il granturco sulla fiamma con più facilità.

Cuocere le pannocchie direttamente sulla griglia posta su fuoco diretto, girandola via via che si arrostisce.
Si cuoce il 10 minuti circa, anche meno se la pannocchia è piccolina. Con una forchetta testare la morbidezza dei chicchi, se si bucano agevolmente toglierla dal fuoco e poggiarla sulla foglia che avete preparato prima.

Aggiungere olio o burro e un poco di sale e girare la pannocchia sulla foglia stessa per spargere il condimento su tutta la superficie.
Servire così.

  • Stampa la ricetta

Links correlati

10 commenti

  • Serena · 23 luglio 2014 alle 08:50

    La coleslaw mi fa letteralmente impazzire, è da un po’ che non la preparo perché il cavolo mi sa di verdura invernale, ma, in effetti, un’insalata così si addice più all’estate e ai BBQ…

  • Rubina Rovini · 23 luglio 2014 alle 09:28

    Proprio ieri sera passando in macchina a fianco di un campo di pannocchie, sono stata pervasa dalla voglia di arrostirne un quintale… Sono ricordi d’infanzia che faccio riaffiorare con tanta felicità… I pomeriggi d’estate passati a rubare le pannocchie nei campi, per essere sgridata dal contadino che però mi lasciava sempre portare a casa il mio raccolto, per arrostire con mio padre.
    Ottima anche la coleslaw, che mangio spesso quando vado negli States…

  • barbara @ pane-burro blog · 23 luglio 2014 alle 09:32

    io adoro questi tuoi post sul bbq!
    mi ispirano tantissimo..
    ultimamente abbiamo fatto le bbq pork ribs (e dopo vari tentativi siamo arrivati ad una versione veramente eccezionale, onore al merito di mio marito che ci si è dedicato con infinita pazienza) e io già sogno di assaggiare il panino ripieno di pulled pork.. è che a noi queste americanate ci piacciono un sacco!
    proverò la tua ricetta del coleslaw, che adoro (e non è facile trovarlo in italia fatto e soprattutto condito bene..)
    un abbraccio, barbara

  • Arianna · 23 luglio 2014 alle 09:32

    Wow, non la conoscevo! Da provare assolutamente, mi hai fatto venire una fame!

  • milady · 23 luglio 2014 alle 21:12

    qui da noi in questo periodo le pannocchie si trovano fresche e a buon prezzo…10 x 3 euro…. e sono ottime alla griglia, bollite, o sgranate e i chicchi cotti in padella!

  • serena · 23 luglio 2014 alle 21:23

    Adoro l insalata cn cavolo cappuccio, ma nn sapevo che fosse amerucana!

  • manuela e silvia · 23 luglio 2014 alle 23:13

    Entrambe idee decisamente originali! ci torneranno sicuramente utili ;-)
    Un bacione

  • Claudia · 24 luglio 2014 alle 09:35

    Le pannocchie!!!!! ma chissà perchè pur avendo il nostro bel barbecue Weber.. non le ho anora mai fatte.. mah!!!! Invece che dire di questo contorno? amo il cavolo cappuccio.. e così tutto insalsato mi poace ancora di più! smackkk

  • daniela @senzapanna · 25 luglio 2014 alle 09:47

    da bambina in estate in Sardegna uno dei pochi divertimenti era rubare le pannocchie e arrostirle. Buonissime!!!

    Quanti ricordi susciti Elisa!!

  • daniela @senzapanna · 25 luglio 2014 alle 09:50

    e la ciotolina è stupenda, degna di Jeff Shapiro ;-) :-D

Lascia un commento

<<

>>