Estratto di melograno e uva

estratto melograno e uva_8408 copia

Le colazioni del weekend sono le più belle di solito, dico di solito perché a quanto pare nel weekend si accumulano qualcosa come mille-mila cose da fare e si corre anche più che durante la normale settimana lavorativa. Correggerei quindi l’affermazione dicendo che: le colazioni dei weekend tranquilli sono le più belle. Invece di trangugiare di corsa il latte e caffè, si può abbracciare la tazza con le mani, sorseggiare con calma una bevanda calda e concedersi qualche minuto davanti alla tv senza dover necessariamente guardare il tg e le notizie economiche con Federico Leardini (non sapete quanti primi appuntamenti della giornata mi ha svoltato quell’uomo!). Comunque il vero lusso delle colazioni del weekend, non è tanto concedersi il dolce più lussurioso, ma è la frutta.
Nel weekend spesso mi preparo uno spremuta di agrumi se mi va, o mi preparo un succo di frutta fresca e quelli che si preparano con la frutta autunnale sono quelli che mi fanno letteralmente impazzire.
Mai provato melograno e uva?

estratto melograno e uva

ESTRATTO DI MELOGRANO E UVA

1 melograno da 400/500 gr
200 gr di uva nera

E’ necessario pulire il melograno togliendo tutte le parti gialle.
Non so se qualcuno ha mai provato la tecnica di Jamie Oliver per togliere i semi del melograno, io in tutta onestà preferisco fare in maniera tradizionale, i chicchi di melograno di distruggono prendendo a randellate il mezzo frutto, ma perché dovrei farlo? Mi metto con pazienza e la spello tutta.

L’uva va solo deraspata invece, può essere inserita nell’estrattore con tutti i semi.
Unire quindi tutta la frutta in una ciotola e passarla nell’estrattore.
Consumare in breve tempo prima che si separi e perda le sue proprietà benefiche (manco fosse una pozione magica!).
A piacere qualche goccia di limone/lime o anche zenzero non sta affatto male!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *