Focaccia Locatelli

focaccia locatelli1

Non so quanto tempo è che volevo provare questa famosa focaccia che ha fatto davvero il giro del web, la ricetta è di Giorgio Locatelli, il risultato è una pizza bianca soffice e ben dorata.
La prima volta che ho letto di questa preparazione forse è stato sul blog di Cavoletto, una vita fa.
Non mi aveva mai convinto la ricetta per l’elevato quantitativo di lievito, se si confronta con il quantitativo della scrocchiarella romana sembra davvero troppo, ma diciamo la verità, son due cose estremamamente diverse.
O forse no.
C’è una cosa che le accomuna.
L’elevato quantitativo di olio usato.
Nell’augurare a tutti un buon weekend in cui ho pianificato un discreto (tipo quasi impensabile) numero di cose da fare, vi consiglio di provare questa focaccia del Signor Giorgio perché, non è solo semplice da fare, ma è proprio una di quelle cose da weekend e da aperitivo la domenica (dopo che hai finito la lista impensabile di cose da fare) con uno bel bicchiere di vino e degli affettati.

focaccia locatelli

FOCACCIA LOCATELLI

Impasto:
250 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
7 gr lievito di birra secco
300 gr d’acqua a 20°C
2 cucchiai olio d’oliva extravergine fruttato delicato
10 gr di sale

Salamoia:
65 gr d’acqua a 20°C
65 gr olio d’oliva extravergine
25 gr di sale

Preparare la salamoia uninendo gli ingredienti ed emulsionando la soluzione con la frusta.

Unire le farine e il sale in una ciotola, formare una fontana e versare al centro l’olio e il lievito.
Mescolare bene il tutto con un cucchiaio, poi ungere la superficie dell’impasto (senza averlo impastato) con poco olio e lasciar riposare, coprendo la ciotola con un panno, per 10 minuti.

Rivestire di carta forno una teglia da 30 cm, trasferire l’impasto, ungere di nuovo leggermente la superficie e lasciar riposare per 10 minuti.
Poi, con i polpastrelli, partendo dal centro, stendere leggermente la focaccia, spostandolo prima verso l’altro poi verso il basso e adattandola alla teglia.
Lasciar riposare per 20 minuti.

Emulsionare nuovamente la salamoia, fare sull’impasto dei buchini con i rebbi di una forchetta (oltre a quelli che hanno già lasciato i polpastrelli delle mani nella stesura) sulla pasta e versarci sopra la salamoia. Lasciar riposare di nuovo per 20 minuti.

Infornare a forno già caldo a 220°C, lasciando cuocere per 25-30 minuti funzione statica, finché la focaccia non sarà dorata.

Tirare fuori dal forno e lasciar freddare, o almeno intiepidire prima di tagliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *