Gnocchi all’acqua con fave e ricotta salata

gnocchi all'acqua_2093

Questa settimana l’acqua è l’ingrediente principe sul blog a quanto pare, martedì abbiamo parlato di come realizzare la crema alla fragole vegana, con polpa di fragole e acqua, oggi gli gnocchi.
Ebbene si gnocchi acqua e farina, solo 2 ingredienti e si fanno in 10 minuti.

Vi ricordate la versione con la ricotta di qualche tempo fa? Bene, questa versione invece è totalmente vegana, poi io ho deciso di aggiungere ricotta salata al condimento ma se si evita anche quella rimane un piatto totalmente vegano e anche leggero che per una cena infrasettimanale veloce è anche ottimo compromesso.
Richiede solo la pazienza di dover pelare tutte le fave. 🙂 Il che lo rende anche un piatto adattissimo ai festeggiamenti del primo maggio.

Faccio un po’ di fatica a risalire all’origine di questa ricetta. La vidi un paio di anni fa su Repubblica, adesso l’ultima volta l’ho intercettata su iFood ad opera della bravissima Chiara. Insomma pare che questi gnocchi abbiano davvero fatto il giro del web, mancavo solo io a provali.

gnocchi all'acqua2

GNOCCHI ALL’ACQUA CON FAVE E RICOTTA SALATA
(per due porzioni)

200 ml di acqua
200 g di farina 00
150 gr di fave
Ricotta salata qb
olio extravergine fruttato intenso
prezzemolo
sale
pepe

In una pentola far bollire l’acqua, fuori dal fuoco versare tutta la farina in un colpo solo e mescolare rapidamente con un cucchiaio di legno. L’impasto inizierà a raggrumarsi quindi continuare a lavorarlo trasferendolo su una spianatoia.
Occhio che scotta!

Lavorare l’impasto a mano qualche minuto fino a che non risulta una palla omogenea.
Comprirlo con un canovaccio di cotone pulito e fatelo riposare per circa mezz’ora.
Tagliare una fetta di impasto per volta, formare con questa un salamino largo un dito e tagliare con il coltello degli gnocchetti (io li ho fatto piccolini).
Disporre gli gnocchetti in un vassoio e portare di nuovo l’acqua ad ebollizione per la cottura.

Tuffare gli gnocchi in acqua salata e scolarli quando arrivano a galla.
Condire con olio extravergine amaro e piccante, che con le fave sta benissimo, aggiungere il prezzemolo e finire a piacere con pecorino o ricotta salata.

Una macinata di pepe fresco e ci siamo.

Aggiornamento: Eseguendo la stessa ricetta con farina di grano arso purtroppo non si ottiene il medesimo risultato e in cottura gli gnocchi si sono disgregati.

3 Comments

  • Imma ha detto:

    Un piatto questo mia cara veloce e gustoso e poi gli gnocchi all’acqua li faccio spesso anch’io sono molto pratici e con fave e ricotta sono il top!Baci,Imma

  • Marta ha detto:

    gli gnocchi di patate sono la mia bestia nera, non mi vengono, o non stanno assieme e sono troppo gommosi. Ancora non ho trovato una ricetta che mi piaccia (o che mi riesca, vedi tu). Per questo motivo faccio spesso quelli alla ricotta, che si sciolgono in bocca e che adoro. Questi con l’acqua mi incuriosiscono molto, vista la poca confidenza con quelli di patate potrei provare questi per variare 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *