La cottura in crosta di Pizza, come Bonci insegna

Spinaci in crosta di pizza

Sono andata a scuola ed ho imparato a contare, sono andata da Bonci e ho imparato a panificare, sono tornata a casa e mi sono messa studiare le tabelline, e sono tornata a casa e ho sommato acqua, farina e lievito per far crescere il mio impasto.
Gabriele Bonci è un gran maesto, mi è rimasto tanto dall’esperienza che ho fatto con i suoi corsi, anche perchè difficilmente ho incontrato persone più appassionate di lui.

E’ stato bello e ora provo a camminare con le mie gambe e vi ho racconto qualche risultato, i primi inizi, e adesso qualcosa di più “complesso”.
Il nostro Michelangelo dei pizzaioli, cuoce tutto in crosta anche intere cosce di agnello, pollo e tutti i tipi di verdure (fosse per lui magari ci metterebbe anche un intero quarto di bue!). Questo tipo di cottura mi ha subito affascinata, quando sono tornata a casa quasi volevo buttar via carta fata e carta alluminio per le cottura la cartoccio!
Il primo esperimento è stato facile facile, cuocere in crosta degli spinaci, il prossimo passo sarà sicuramente con la carne. Le verdure restano tenerissime, quasi cotte al vapore, idem con la carne ma i tempi di cottura sono più lunghi

Vi lascio la ricetta e vi auguro un felice weekend.

Spinaci in crosta di pizza con ricotta

SPINACI IN CROSTA DI PIZZA CON RICOTTA

500 gr di farina buratto (tipo 1)
400 gr di acqua
1 cucchiai di olio
3,5 gr di lievito secco
10 gr di sale

400 gr di spinaci freschi
olio evo
sale
pepe

per finire: 250 gr di ricotta

Mettere la farina in una terrina e iniziare aggiungendo circa 200 gr di acqua, mescolare con un cucchiaio, aggiungere altra acqua fino a che l’impasto non sarà davvero molto molle. Aggiungere olio e sale.
Spolverare il piano di farina e piegare l’impasto a metà su se stesso chiuderlo, rimettere il tutto nella terrina. Aspettare 10 minuti e ripete l’operazione, fare di nuovo le pieghe e aspettare ancora 10 minuti, fare questo procedimento 3 volte fino a che nell’impasto cominciano a fornarsi dei legami solidi di glutine e il tutto diventerà più compatto.

Lasciar lievitare il frigorifero 24 ore e il giorno successivo stendere delicatamente l’impasto (video di Elizabeth Minchilli) schiacciandolo il meno possibile. Dividere l’impasto in due parti e una trasferirla sulla teglia unta.
Lavare gli spianaci e sistemarli crudi sulla base di pizza, condirli con olio e sale e sopra mettere l’altra parte dell’impasto. Potete anche decidere di non dividere l’impasto chiudere la pizza come un calzone.
Non preoccupatevi se all’inizio l’impasto sarà “gonfissimo” di spinaci voi chiudete accuratamente i bordi, in cottura la verdura perdera tutto il suo volume.

Cuocere la pizza a 230° nel forno di casa, se è a gas è meglio, per circa 30 minuti.
Un volta cotta “scoperchiare” la crosta e aggiungere ricotta fresca.

18 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *