Pomodori secchi sott’olio con aglio e origano

pomodori sott'olio

Io sono sempre stata la cicala, almeno nella mia famiglia, o almeno rispetto a mio fratello. La cicala, perché secondo i miei non risparmio mai niente, perché se posso godermela me la godo senza parsimonia, perché ogni estate non penso mai all’inverno… Ok, secondo loro.

Secondo me, invece, come filosofia di vita il cicalare, al momento giusto, è la cosa migliore ed è anche un’arte saperlo fare. Io non sono fatta per le rinunce, no. Come decisamente non sono fatta per le diete, anche se ci provo sempre a cambiare, e come, decisamente non sono fatta per gli inverni. Voi?

Ho preso il discorso alla larga, per introdurre il fatto che il mese di settembre è quello delle conserve per eccellenza, il mese in cui essere formiche. Questa stagione ci porta a mettere nel barattolini l’estate per poi aprirla in inverno… Ma da buona cicala, chissà se i barattolini arriveranno davvero all’inverno! 🙂

Per realizzare questa ricetta, con una certa rapidità è consigliabile l’utilizzo di un essiccatore per frutta e verdura, con 6-7 ore passa la paura. Altrimenti armatevi di santa pazienza e sfruttate queste belle giornate di settembre per seccare al sole i vostri pomodori (7 giorni di sole). Io ho provato ad essiccare pachino e San Marzano provvidenzialmente forniti da agricoltura bio a km 0 dai miei genitori.

pomodori sott'olio

POMODORI SECCHI SOTT’OLIO CON AGLIO E ORGIANO FRESCO

500 gr di pachino
500 gr di San Marzano sodi e maturi
0,75 cl di olio evo
2 spicchi d’aglio
3 rametti di origano fresco
sale

Spaccare i pachino lavati a metà e lasciar essiccare con il metodo che preferite. Se usate un essiccatore elettrico, serviranno 6 ore circa. Per i San Marzano se sono troppo grandi per tagliarli a metà fate delle fette, si essiccano in 5 ore.

pomodori secchi

Una volta prelevati i pomodori secchi, prendete dei barattolini sterilizzati e cominciate a fare strati di pomodorini, aglio sale e origano fino a riempire il barattolino, coprite ora con l’olio. Premete bene i pomodorini verso il basso in modo da far uscire tutte le bolle d’aria e lasciare tutti i pomodori completamente ricoperti da olio. Tappare bene e scordarli in dispensa fino ai primi freddi.

Io ho realizzato 2 barattolini di pomodori dividendo i pachino dai San Marzano, di questi ultimi una parte non li ho messi sott’olio ma li ho lasciati secchi in un barattolo a chiusura ermetica.

21 Comments

  • Federica ha detto:

    Decisamente non sono fatta per l’inverno! Vorrei fosse estate tutto l’anno! Tant’è che non penso neanche mai alle conserve. Le marmellate sono più per piacere che per provvista. Saresti stata molto più formica di me in questo caso. Che meraviglia quei pomodorini ^__^ Un bacione

  • Anche io conservo i pomodori secchi allo stesso modo (unica differenza è che metto lo “schiaccino” -non so come altro definirlo- nei vasetti, in modo che i pomodorini stiano ben pressati), ma mi affido a pomodori già seccati del mio “spacciatore”.

    Io invece sono formica fino al midollo… o è forse solo sopravvivenza per questi tempi oscuri?

  • veru ha detto:

    Sono una tipa da inverno e come tale in estate mi preparo le provviste per la stagione delle piogge prima di entrare ufficialmente in letargo 🙂
    Personalmente non amo molto i pomodorini ma sono “costretta” quando posso a prepararli perchè alla mia dolce metà piacciono da impazzire e comunque alla fine, gira e rigira, li mangio pure io 😀
    Mai utilizzato l’essiccatore… hmmmm

  • Sere ha detto:

    ho giusto dei pomodorini secchi che arrivano dalla puglia, un ottimo olio…e ho una giornata libera per preparare un po’ d riserve x l’inverno!!!!!

  • imma ha detto:

    Anche nei miei progetti tesoro c’era l’idea di realizzare i pomodori sott’olio e solo la lunga trafila del tempo per l’essicazione che mi frena ma li adorooooo quindi ci provo e mi lancio mi sa:D!!baci,Imma

  • babs ha detto:

    mia cara, ben trovata! e con che piccola delizia 🙂 e brava la cicalina! un abbraccio.
    b

  • Serena ha detto:

    Come vorrei poter dire la stessa cosa… vorrei anch’io avere l’animo leggero delle cicale, godermi il momento e quello che offre… e invece no, sempre ansiosamente a mettere da parte qualsiasi cosa, persino le ore di sonno, per sfruttarlo il cielo sa quando…
    Che brava, preparare i pomodori sott’olio partendo dal processo di essiccazione è davvero lodevole, vorrei anch’io l’essiccatoio, mi avrebbe risparmiato la débacle subito quando ho tentato di conservare i fichi…

  • Tery ha detto:

    Mi sa che allora anche io sono una cicala….no diete, no rinunce… quando è il momento giusto faccio anche conserve, ma prima mi godo quel che c’è. Meglio così no?

    Mi piace l’idea di essiccare i pomodori in casa! Non ci avevo mai pensato!

    Un abbraccio e buona giornata!

  • Le Rocher ha detto:

    Una cicala che, al momento giusto, diventa una brava e golosa formichina! Brava! Ci piacciono tantissimo questi pomodorini!

  • manu e silvia ha detto:

    Non hai idea di quanto ci piacciano e di quanto li utilizziamo! questa è davvero una bellissima idea per averli sempre a disposizione!
    un bacione

  • che meraviglia le conserve! E soprattutto questa conserva di pomodoro è davvero invitante!

  • Amaradolcezza ha detto:

    Elisa sto ancora ridendo…
    Perché i pomodori pachino che fanno l’orgia con l’aglio sono un’immagine stupenda 😀

    Grazie grazie grazie

    Giulia
    Il titolo della ricetta bel post 😉

  • Marinella ha detto:

    Come adoro i pomodori secchi, li uso spesso per condire la pasta!! Ma non ho mai provato l’ebrezza di farli essiccare da me :(. Comunque cicala anche io, sempre e per sempre! Bravissima e a presto! Mari

  • anch’io li sto preparandoooooooooooooooo!!!
    complimenti sono meravigliosi!!! 🙂
    un bacione!

  • simona ha detto:

    ah…l’essicatore…il sogno proibito della Simo…in questo momento costa un pò troppo, ho altre spese in ballo.
    Che meraviglia, sono bellissimi e buonissimi!

  • Carolina ha detto:

    Me ne spedisci un barattolino? 😀
    Li adoro…

  • maria ha detto:

    voglio cimentarmi anch’io a fare come la cicala quest’anno, e sperimentare la consevazione dei pomodori secchi, grazie per il suggerimento.

  • Elisa ha detto:

    eheh! 🙂 se ci provi fammi sapere!

  • nina ha detto:

    vorrei un consiglio o conforto.
    ho seccato dei pomodori e anche se li ho lavati e asciugati e messi in vaso con olio e aromi mi sono resa conto che sono troppo salati forse rimanendo per un po’ di tempo in olio rilasciano un po’ di sale ? se no le piu’ esperte mi possono dare qualche consiglio’

  • Elisa ha detto:

    -ciao nina,
    a dire il vero non so se l’olio toglie il sale, a dirla tutta ne dubito. Magari qualche altra foodblogger o lettrice si è trovata in una situazione simile e riesce a darti un consiglio in merito. Un saluto
    elisa

  • nina ha detto:

    grazie a elisa spriamo in bene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *