Red Velvet in Jar

red velvet in the jar1

Non è solo un tripudio di dolci di carnevale tra bar e pasticcerie, è anche il periodo in cui le vetrine si riempiono di cioccolatini con frasi romantiche, stelline e cuoricini a profusione e quelle robine che fanno venire un pochino l’orticaria. Come per esempio, le rose finte, i peluche e cuscini con le scritte più raccapriccianti, mille scuse per vendere l’ennesimo gadget di fattura cinese.
Riguardo San Valentino ne abbiamo parlato negli anni e sapete come la penso, ma rimane pur sempre l’occasione per concedersi un dolcetto, meglio se homemade.
Trovo che la Red Velvet sia una buona idea in questa circostanza, il rosso resta pur sempre nell’immaginario collettivo il colore dell’amore oppure della passsione, come preferite.
Ora, è vero che il colorante non è proprio l’ingrediente che preferisco, ma attualmente in commercio ce ne sono alcuni naturali che si possono comunque utilizzare, alcuni prevengono dal pomodoro (ma soffrono gli ingredienti acidi), altri dalla cocciniglia, che sì, non è vegetariano ma è comunque un ottimo compromesso.

Per la Red Velvet in barattolo della ricetta si può utilizzare come base sia la versione con le rape rosse, sia quella di Ernst Knam, ma siccome, sia mai fare la stessa torta 2 volte di seguito, ho voluto testare una nuova versione di Red Velvet, cercando di eliminare il latticello, che non sempre riesco a trovarlo.
C’è chi sostituisce questo ingrediente con yogurt, latte e succo di limone, io ho messo solo lo yogurt, per paura che il dolce ne risentisse per compattezza, invece del bicarbonato ho messo il lievito. Insomma ho fatto un semplicissimo ciambellone allo yogurt, facile e senza burro infatti la ricetta originale prevede olio di semi che ho prontamente sostituito con un buon extravergine delicato… Ok diciamo che alla fine il mio dolce non è più una Red Velvet se non nel colore.

Red Velvet in the jar

RED VELVET AI MIRITILLI ROSSI IN JAR

Per la red Velvet:

350 gr di farina 00
200 gr di zucchero semolato
250 gr di yogurt magro
160 gr di olio extravergine delicato
3 uova
2 cucchiai rasi di cacao amaro
1 cucchiaino di aceto
1/2 cucchiaino di colorante rosso in pasta
1/2 bacca di vaniglia
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaino di sale

Togliere tutti gli ingredienti dal frigo e portarli a temperatura ambiente prima di realizzare la ricetta, uova fredde e yogurt freddo non aiutano la ciambella a restare soffice.
Accendere il forno a 180°.
Montare le uova con la metà dello zucchero.
Montare a lungo fino a che il composto non è bello chiaro e gonfio.
Aggiungere lo yogurt, il restante zucchero, l’olio extravergine, il colorante e l’aceto.
Tagliare la bacca di vaniglia prelevare i semi e aggiungerli agli ingredienti liquidi.

Setacciare in una ciotola a parte la farina, il lievito, il cacao, aggiungere il sale e unire il tutto all ingredienti liquidi. Unire in colpo solo e mescolare, poco, non eccedere nel girare.

Imburrare bene uno stampo a ciambella da 24 cm e versarci l’impasto. Cuocere in forno a 180° per 35-40 minuti (forno statico), fare la prova dello stecchino prima di sfornare.
Lasciar riposare un pochino il dolce prima di capovolgerlo su di una piatto.

Per la crema:
200 gr di formaggio bianco cremoso
100 gr di cioccolato bianco

Scaldare il cioccolato bianco a bagno maria o a piccole riprese al microonde in modo che sia fuso, lasciarlo leggermente intiepidire e aggiungerlo al formaggio cremoso, mescolare e ottenere una crema con cui riempire una sac a pochè.

Per la composizione:
marmellata di mirtilli rossi
mirtilli rossi freschi

Comporre il dolce tagliando le fette di red velvet e disponendole dentro a 6 vasetti, distribuire la crema sul disco di red Velvet, disegnando un cerchio. Aggiungere la marmellata di mirtilli rossi e i mirtilli freschi e aggiungere quindi un altro strato di red velvet.
completare così tutti i vasetti.

Sbriciolare un paio di fette di torta e usare le briciole per la decorazione finale dei bicchierini insieme alla frutta.

Varianti:
– Le fette di torta possono essere imbevute di limoncello o altro liquore a piacimento.
– La frutta e la marmellata possono essere sostituite da qualunque altro gusto
– la torta può rimanere sotto forma di ciambella e essere ricoperta dalla crema con la frutta. In questo caso eviterei l’aggiunta di marmellata.

1 Comment

  • Imma ha detto:

    Ma che bella idea tesoro come sempre una proposta golosissima e poi la red velvet è davvero una torta che piace a tutti!Bacioni,Imma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *