Romanità a tavola: la pizza scrocchiarella

pizza scrocchiarella2

Tra i primissimi blog di cucina che iniziai a seguire ormai una decina di anni fa c’era sicuramente quello di Daniela, Senza Panna. Ero una lettrice silenziosa del forum del Gambero rosso, e da lì mi appuntavo le migliori vinerie dove andare e scoprivo le prime gelaterie e locali che sempre Daniela suggeriva, col senno di poi sono diventate tappe imprescindibili della mia vita qui a Roma.
Gli anni sono passati, adesso ho un blog anche io, ma le buone abitudini restano e ancora continuo a leggere volentieri le sue avventure oltre ad avere la fortuna di viverle spesso e volentieri in prima persona, dato che siamo diventate amiche e capita anche di vederci.
Poco tempo fa, ho letto la sua ricetta della pizza bianca romana scrocchiarella e ho l’ho trovata subito adatta alla mia rubrica di cucina romana, perché come dice giustamente lei questo tipo di pizza qui a Roma si trova comunemente nei forni ed è davvero molto gettonata.
La sua caratteristica principale è che è bassissima, croccante quasi quanto una schiacciatina e soprattutto intrisa di olio fino alla morte. 🙂 Mi viene anche da aggiungere che per quello è così buona!

Di seguito quindi trovate la ricetta di Daniela, nella mia versione con farina integrale, suggerimenti di accompagnamento l’autrice/buongustaia è: mortadella e affettato… e come darle torto!?

pizza scrocchiarella

LA PIZZA SCROCCHIARELLA DI DANIELA

Per una teglia piccola 30×40 cm
300 gr di farina 0 integrale
180 gr d’acqua
8 gr sale
3 gr di lievito di birra secco
10 gr d’olio extravergine d’oliva
sale in fiocchi per finire
rosmarino abbondante se piace

Mettere in una ciotola la farina e versare al centro l’acqua con il lievito, lavorare il composto prima con un cucchiaio poi con le mani fino a che non non si forma una palla ben tirata e liscia.

Lasciar lievitare la pasta in una ciotola appena punta d’olio per 6-8 ore a temperatura ambiente.
Io ad esempio l’ho impastata la sera prima e l’ho cotta al mattino.

Ungere abbondantemente una teglia, versare l’impasto leggermente steso e finire di allungare la pizza sulla teglia con le mani.
Condire con olio, sale e rosmarino fresco.

Infornare a 200°C, in forno statico. Cuocere per 10-15 minuti, trascorso tale tempo l’impasto avrà assorbito tutto l’olio quindi aggiungere ancora un altro goccio e continuare la cottura per altri 5-10 minuti fino a che non sarà ben dorata e croccante.

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *