Tortino di alici, patate e capperi

Tortine alici, patate e capperi

Mi pare giusto smentire subito chi sta immaginando che a casa mia si mangiano solo dolci e lievitati, allora mi sento di negare tutta l’evidenza di questo mondo, e a differenza di quanto potrebbe pensare un lettore poco attento, oggi arriva una ricetta a base di pesce, una vera rarità in termini statistici sul mio blog.
Oggi quindi: torino di alici con patate e capperi, la ricetta è semplice ma trovo sia un’idea carina per un antipasto o anche un secondo piatto facendo delle porzioni più abbondanti, un bel verdicchio fresco e via!
Finalmente stiamo andando incontro a serate che iniziano a non essere troppo fredde, in cui si comincia a poter mangiare fuori e si sta bene, mi piacciono le cene di pesce in giardino e non vedo l’ora che arrivino anche le cicale per completare la mia idea di quadretto perfetto… malati di perfezionismi sapete che mi fate un baffo vero? 🙂

Tortino di alici dicevamo, facile, economico e con il pesce azzurro che ci fa bene:

Tortine alici, patate e capperi2

TORTINO DI ALICI, PATATE E CAPPERI
(x 4 tortini)

20 alici
2 patate piccole
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva fruttato delicato
15 capperi dissalati
pan grattato
origano fresco
erba cipollina
sale

Aprire le alici a libretto e deliscarle.
Irrorare con il olio e pochissimo sale.

Preparare dei piccoli stampini (io ho usato quelli di alluminio) ungendoli di olio e ricoprendoli di pan grattato, questo per assicurarsi che il tortino si stacchi bene dopo la cottura.
Disporre le alici a corona foderando lo stampo e avendo l’accortezza di lasciare qualche centimetro di pesce fuori dal bordo.

Lessare le patate, pelarle e schiacciarle grossolanamente con una forchetta, condire le patate con olio, capperi dissalati e origano (aggiungere anche olive o pomodori secchi potrebbe essere una buona idea).
Farcire lo stampino con le patate alternate da qualche pezzetto di filetto di alice e chiudere il tortino con l’eccedenza del pesce lasciata fuori.

Cuocere per 20-30 minuti a 180° o in alternativa congelare i tortini così composti per poi cuocerli in seguito, previo scongelamento.

Capovolgere i tortini su un piatto e decorare con il medesimo origano usato per il ripieno e un poco di erba cipollina.

Tags

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *