Cavolfiore affumicato al barbecue

Cavolfiore%20affumicato

Chi trova la forza di accendere il barbecue con questi climi freddi e dopo i bagordi delle feste è coraggioso, qualcuno mi ha detto.
Allora ecco posso dire di aver un cuore impavido e nulla rispetto alla cucina mi fa paura… Dico fiera battendomi il petto!
La verità è un’altra però.
Con il freddo di questo giorni è abbastanza impensabile di star in casa con le finestre spalancate e io una paura in cucina ce l’ho eccome, ed è quella dell’odore del cavolfiore senza possibilità di fuga 🙂 o senza almeno una finestra aperta.
La scelta è stata semplicissima: cuocere il cavolfiore fuori.
Poi visto che ci siamo e visto che di certo da queste parti non ci facciamo mancar nulla, ho deciso di provare a fare l’upgrade del cavolfiore e di aggiungere la competenze “affumicatura”. Avevo le chips di noci pecan e in men che non si dica la ciminiera fumava di carbone e il Kettle era acceso.

Condito il cavolfiore in modo semplicissimo: olio, sale e un pizzico di peperoncino in polvere e l’ho dimenticato per un’oretta nel barbecue.
Nulla vieta di potersi sbizzarrire con le spezie per condirlo anche prima di metterlo in cottura.

Cavolfiore affumicato2

Il risultato mi è piaciuto molto, un cavolo diverso dal solito, affumicato si ma anche la consistenza cambia infatti cotto in questo modo rimane morbido dentro e appena più asciutto fuori, proprio una bella scoperta.
Ritengo che sia bello servito intero a centro tavola e ognuno può prendere la sua porzione staccando delle parti con il cucchiaio, alternativamente si può servire già spezzettato in modo che si riesca a condirlo meglio.
Poi questo è il periodo di mangiare queste verdure che fanno bene al nostro organismo, io cerco ogni modo per cucinarli, qui trovate tante idee e so già quale sarà il mio prossimo step, voglio provare a fare una zuppa con il cavolfiore arrostito così. Quando ci proverò non mancherò di aggiornare questo post.

Cavolfiore affumicato3

CAVOLFIORE AFFUMICATO AL BARBECUE

1 cavolfiore
olio extravergine
sale in fiocchi
chips di noci pecan

Accedere il dispositivo per la cottura mettendo le braci solamente su metà del dispositivo.
Chiudere il coperchio e aspettare che la temperatura raggiugna i 100-110° regolando il calore con le prese d’aria del dispositivo.

Lavare un piccolo cavolfiore e massaggiarlo con un emulsione di olio, sale e peperoncino, se piace piccante.
Far entrare bene il condimento, tra i rametti del cavolo.
Prendere un pezzo di carta alluminio e avvolgere la base della brassicacea, per proteggere la parte più bassa dal calore più forte.

Disporre sul barbecue il cavolfiore, dalla parte dove non ci sono le braci, aggiungere le chips di noci pecan e chiudere il coperchio. Cuocere a bassa temepratura per circa un ora o fino a che il cavolo non sarà molto tenero.
Servire intero e poi romperlo con una forchetta e condire con altro extravergine dal fruttato leggero.

1 Comment

  • Laura De Vincentis ha detto:

    Ma dai!!!! Questa ricetta è geniale e mi intriga proprio tanto! Ora devo solo trovare il modo di convincere il marito ad andare sul balcone, accendere il barbecue e cuocerci il cavolfiore che, mentre io adoro, lui detesta! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *