Colomba veloce

colomba

Accantoniamo il lievito madre, accantoniamo il lievito di birra, accantoniamo anche i 3 o 4 impasti che sono necessari per avere una colomba con tutti i crismi, accantoniamo persino il tempo di lievitazione.
Quest’anno ho fatto la colomba con la ricetta di Anna Moroni, in mezz’ora la colomba è in forno e in ora e trenta minuti in totale potete sfornare la vostra colomba per Pasqua.

Prima che cerchiate di convincermi che questa NON può essere una colomba vera, vi rassicuro io. Non è una colomba, ma piuttosto una buona brioche che le somiglia per forma e gusto. Io tutto sommato l’ho trovata una soluzione pratica,sbrigativa e anche più leggera della tradizionale (meno burro e meno uova!) per questo l’ho voluta condividere con voi.
Così, anche con i tempi strettissimi, la mattina di Pasqua potrete mettere in tavola una dolce fatto con le vostre mani che da sempre quel pizzico di soddisfazione in più, o no?

Lascio il link al video della Moroni, sapete che ho avuto modo di conoscerla a Culinaria? L’ho trovata una persona piacevolissima ed è proprio come si vede in tv, sempre sorridente e chiacchierona. Prima di lasciarvi alla ricetta un appunto sugli ingredienti usati: mandorle amare e liquore all’amaretto, sono abbastanza fondamentali per conferire l’aroma tipico della colomba, ma le mandorle amare se proprio non le trovate possono essere sostituite con quelle normali. Infine, il lievito, non vi sbagliate! Non è quello di birra disidratato, ma la polvere ma per torte salate, ad esempio questo.

colomba 2

COLOMBA VELOCE

3 uova
100 gr di burro
200 gr di zucchero
350 gr di farina
100 gr di latte (un bicchiere)
la scorza di 1 arancia grattugiata
la scorza di 1 limone grattugiato
1 bustina di lievito per torte salate
100 gr di arancia candita
100 gr granella di zucchero per colombe
100 gr di mandorle sbucciate bianche
50 gr di mandorle amare
50 gr liquore alle mandorle (1 bicchierino)

Montare i rossi d’uovo lo zucchero, aggiungere il burro e incorporare bene.
Unire le scorze di arancia e limone grattugiati, i 50gr di mandorle amare pestate in pezzi abbastanza piccoli, l’arancia candita a pezzetti, il liquore all’arancia, il lievito.

Infine montare gli albumi a neve ben ferma, aggiungerli al primo impasto, incorporando aria con movimenti dall’alto verso il basso.
Trasferire l’impasto in uno stampo da 750 gr e appoggiare sopra le mandorle e la granella con delicatezza.
Infornare a 170° per 50 minuti e controllare la cottura con uno stuzzicadenti, quando esce asciutto sarà pronta.

35 Comments

  • gaia ha detto:

    uh mamma la moroni! sono assolutamente sincera e ti dico che se non avesse quella vocina stridula irritante come le unghie sulla lavagna potrei pensare che sia simpatica!

    la colomba veloce otrei anche provare a farla, in fondo ho il tempo giusto sabato prima di pasqua…perchè no!?

  • arabafelice ha detto:

    Bella idea, mi piace la colomba…furba 🙂

  • Carolina ha detto:

    Ignoravo completamente il fatto che si potesse preparare una colomba in un’ora e trenta minuti totali. Magnifico, è la mia!
    Sto pensando seriamente di farla mia per il pranzo di domenica… 🙂
    Buona settimana!

  • Federica ha detto:

    perfetta e deliziosa!

  • babs ha detto:

    ma ti è venuta una meraviglia! mi sa che sono solo io la svogliata che non produce ne colombe ne panettoni….. ciao Elisa!

  • p ha detto:

    ottima davvero brava
    lia

  • Serena ha detto:

    Quindi una soluzione iperpratica e iperveloce per ottenere uno splendore di Colombella, che secondo me si potrebbe riadattare anche al panettone!!!

  • qui ti voglio, brava! lievitato ma nei tempi adatti ai giorni nostri, è uno spettacolo! e per colazione è la morte sua, no? baci e buona settimana!

  • Rossella ha detto:

    Quello che mi ci vuole per un periodo così impegnato.

  • valentina ha detto:

    A me questa alternativa piace. Hai tutto il mio appoggio! :o)

  • Mi sembra un’ottima idea per chi, come me, può coltivare la passione della cucina solo nei ritagli di tempo tra il lavoro e i numerosi impegni. Grazie della dritta. Tra l’altro questa sembra non dover invidiare nulla a quella tradizionale.

  • Sara ha detto:

    Per una volta potrei deporre l’antipatia vs la moroni e focalizzarmi solo sulla strepitosa ricetta…che hai dato TU 🙂
    Graazieeee

  • Claudia ha detto:

    Fantastica!!!! baci e buon lunedì 🙂

  • diana ha detto:

    NOn ho mai provato a fare una colomba artigianale, quest’anno credo che mi cimenterò!
    so già che come decorazione userò delle bricioline d’oro Manetti Battiloro!
    so che molti esperti del settore sono scettici riguardo l’uso dell’oro alimentare.
    Tu che ne pensi?
    ciao

  • Elisa ha detto:

    @diana: Ho usato l’oro alimentare, anzi a dirti la vertità proprio quella marca lì. Lo trovo molto scenografico, non sono affatto scettica.

  • Alessandra ha detto:

    E’ il mio sogno riuscirci Elisa…mi hai ridato speranza!

  • manuela e silvia ha detto:

    Un lievito diverso per una colmba che, sinceramente, non ha nulla da invidiare alle altre! bellissima e sembra anch eben riuscita! complimenti!
    baci baci

  • Betty ha detto:

    si si, la segno! voglio proprio provarla.
    un bacio.

  • Roby ha detto:

    La ricetta mi intriga per la sua semplicità e velocità (al giorno d’oggi!)e vorrei prepararla per Pasqua. Ho solo un dubbio, il liquore è all’amaretto o all’arancia?
    Grazie e Buona Pasqua. 🙂

  • Gialla ha detto:

    Che meraviglia questa colomba… segno la ricetta 😀
    A presto
    Gialla

  • Iris CUCINOlogia ha detto:

    ho visto la puntata in cui Anna Moroni ha fatto questa colomba… ma a te è venuta meglio!!! 😀

  • Passiflora ha detto:

    grazie per questa ricetta! ero tentata di farla ma, al di là della difficoltà, quello che mi manca è il tempo e questa è una meravigliosa idea alternativa.. se viene come la tua..!

  • imma ha detto:

    Bellissima tesoroveloce è riuscita magnificamente!!!Tra poco anche la mia prenderà il volo 🙂
    bacioni,imma

  • Meggy ha detto:

    Ciao friend!Ero sicura di trovare qlc di squisito passando a trovarti!Fantastica questa colomba fast & delicious, è davvero bellissima!E che dire delle colombine alla lavanda qui sotto?Mi piacciono tanto <3 Un bacione

  • A ha detto:

    mmm, complimenti per questa delizia e per il tuo blog in generale.. davvero!
    Ne approfitto per segnalarti un’iniziativa interessante, rivolta ai ragazzi, ma anche a genitori ed insegnanti, come strumento di aggregazione e confronto. Si tratta di Cibolando, progetto di educazione alimentare dove i ragazzi possono imparare a mangiare sano divertendosi.
    Ecco il link al progetto: http://www.cibolando.it/come-partecipare/sbs-scl/
    Buona giornata 🙂

  • Gio ha detto:

    quella che ho fatto richiede due giorni! :O
    ma questa veloce non è da meno in quanto a bontà! 🙂

  • Valeria ha detto:

    Sarà un po’ eretica, ma sarebbe proprio quella che fa al caso mio! Grazie mille per la dritta!

  • Io sto per raccontare della colomba (ok, io sono maniaca e ho fatto quella “ufficiale”), ma questa sembra una dignitosissima sostituta.. gli ingredienti, comunque, sono quasi gli stessi.. sia per burro, che per uova.. 🙂

  • paola ha detto:

    mi sa che la faccio 🙂
    ho già fatto per tutta la settimana dolci a luuunga lievitazione e mi ci manca solo la colomba!
    solo un dubbio: ma perchè il lievito per torte salate e non quello classico per dolci?

  • SaritaAgerman ha detto:

    ciao! bello foto! sto scrivendo un post di colomba e se possible, posso usare il tuo foto di colomba (con un link al questo ricetta?)

    buon weekend!

    saritaagerman.blogspot.it

  • Elisa ha detto:

    Ciao Sarita, puoi utilizzarla mettendo il link, non preoccuparti.Un saluto

  • mirella ha detto:

    Ottima ricetta! chiedo solo di sapere se il forno a temperatura di 170° e per 50 minuti sia troppo. Non vorrei sbagliare. Grazi mille!!!

  • Elisa ha detto:

    @mirella: Per me non è stato troppo, poi dipende un pochino da forno a forno, controlla dopo mezz’ora e poi via via stagli dietro per vedere se si brucia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *