Kitty's Kitchen

in the food for love

mulled cider

Il sidro caldo mi ricorda quei mercatini di Vienna, di Merano, di Bolzano e del nord d’Italia. Non si può resistere ad una di queste tazze fumanti, bevuta in piedi, appoggiandosi sui tavolini rotondi, vicino al chiosco mentre si osserva la gente passeggiare.
Quest’anno purtroppo niente mercatini per me, spero di poter rimediare il prossimo. Però non volevo rinunciare a quel gusto speziato e a quei profumi, così quest’anno il mulled cider me lo sono preparato a casa mentre la mia mente viaggiava e mi riportava lì.
La ricetta dell’ “incredible mulled cider” (come lo definisce lui) Jamie Oliver.

Un’ idea rubata su pinterest invece, è stata quella di fare dei sacchettini di spezie per il mulled cider da regalare. Ho pensato di fare questi sacchettini profumati da regalare insieme alla bottiglia di sidro di mele, o anche una bottiglia di vino rosso (mulled wine) non troppo importante, per dei pensierini profumati last minute.
Dopo averli realizzati, ho anche pensato di utilizzarli come pot-pourri natalizi, tanto l’odore era inebriante.

mulled cider2

MULLED CIDER

2 litri di sidro di mele
6 chiodi di garofano
3-4 stelle di anice
un abbondante grattata di noce moscata
1 stecca di cannella
1 bacca di vaniglia (tagliata a metà per la lunghezza)
4 bacche di cardamomo verde
succo di un arancia
succo di 2 mandarini
4 grappoli di ribes
4 cucchiaini di zucchero di canna

Mettere il sidro in una casseruola grande e scaldare a fuoco basso per qualche minuto.
Aggiungere lo zucchero e il succo degli agrumi, mescolare ed alzare la fiamma.
Aggiungere tutte le spezie e portare a bollore. Lasciare bollire per 5-8 minuti mescolando con frequenza.

Lasciar infondere i profumi e assaggiare per verificare che lo zucchero sia sufficiente.
Aggiungere il ribes schiacciarlo un po’ ma lasciare alcuni chicchi interi. Trasferire in tazze o bicchieri fino a che è caldo.

SPEZIE PER MULLED CIDER

1 arancia bio (la scorza)
2 mandarini bio (la scorza)
1/2 mela bio
6 chiodi di garofano
3-4 stelle di anice
1 abbondante grattata di noce moscata
1 stecca di cannella
1 bacca di vaniglia
4 bacche di cardamomo verde
4 cucchiaini di zucchero di canna

In una teglia da forno, disporre le scorze di agrumi e le fette di mela, non troppo sottili, lasciare cuocere 3 ore in forno a 90° con lo sportello aperto.
In alternativa si possono lasciar seccare su un termosifone.

Mescolare le spezie e lo zucchero insieme ai frutti secchi e mettere il tutto in sacchetti di plastica. Da agitare prima dell’uso. Lasciare l’indicazione che il preparato va bene per 2 litri di sidro.

 

biscotti alla vaniglia e cacao_ (31)

Li ho sempre considerati i biscotti universali, questi qui.
Basta una piccola aggiunta per farli diversi, ma la ricetta base dei biscotti alla vaniglia di Natale è questa, impescindibilmente (aggiungerei), quella che trovate qui di seguito è di Donna Hay. Perfetta per quei regalini fatti in casa.
Oggi non scriverò molto ma lascerò le parole di Gianni Rodari, per riflettere un poco sulle feste che stanno per arrivare.

L’albero dei poveri

Filastrocca di Natale,
la neve è bianca come il sale,
la neve è fredda, la notte è nera
ma per i bambini è primavera:
soltanto per loro, ai piedi del letto
è fiorito un albereto.
Che strani fiori, che frutti buoni
Oggi sull’albero dei doni:
bambole d’oro, treni di latta,
orsi dla pelo come d’ovatta,
e in cima, proprio sul ramo più alto,
un cavalo che spicca il salto.
Quasi lo tocco… Ma no, ho sognato,
ed ecco, adesso, mi sono destato:
nella mia casa, accanto al mio letto
non è fiorito l’alberetto.
Ci sono soltanto i fiori del gelo
Sui vetri che mi nascondono il cielo.
L’albero dei poveri sui vetri è fiorito:
io lo cancello con un dito.

 

biscotti alla vaniglia e cacao_ (43)

BISCOTTI ALLA VANIGLIA

125 burro non salato
110 gr di zucchero bianco superfine
1 uovo
1/2 bacca di vaniglia
225 gr di farina
30 gr di cacao amaro in polvere

Mettere il burro morbido in una ciotola insieme allo zucchero e con delle fruste elettriche montare per 6-8 minuti fino a che il composto non è chiaro e cremoso.
Aggiungere l’uovo e dopo la farina setacciata, insieme ad un pizzico di sale.
Aggiungere i semini di mezza bacca di vaniglia e mescolare fino a che il composto non sta insieme.

Dividere a metà l’impasto e aggiungere 30 gr di cacao amaro solo a metà del composto.
Avvolgere nella pellicola e mettere in frigo per mezz’ora.

Stendere su un piano infarinato e tagliare la pasta, da ogni biscotto tagliare delle parti di impasto e sostituire con inserti di un altro colore.
Disporre i biscotti, in teglie coperte di carta forno e cuocere a 180° per 10 minuti. Verranno circa 3 teglie.

natale gelato!_6810

Un paio di idee super veloci per dolci di Natale con gelato, si, va bene il colore del camino il profumo di cannella e dei biscotti, ma un dessert che esce direttamente dal congelatore e si fa in un attimo, a volte, può risolvere la situazione sia che si stia organizzando una festa in casa propria, sia che si debba portare un dolce a casa di amici.

La prima idea di cui sto parlando viene, anche se con un totale stravolgimento sul tema, dal libro di Gordon Ramsay. Se devo essere sincera, ritengo che questo sia uno dei libri con ricette a tema natalizio, più brutti della storia :) foto brutte e poche idee, soprattutto a base di carne. Insomma abbastanza delusa dall’acquisto. Tuttavia un idea va salvata quella di questo zuccotto.

ZUCCOTTO DI NATALE

2 rotoli al cioccolato di circa 15 cm l’uno
900 gr di gelato alla panna
20 ciliegie sotto spirito
marron glaces/frutta secca a piacimento.

Per uno zuccotto del diametro di 26 cm.

Foderare lo zuccotto con pellicola trasparente lasciando degli margini bordi fuori dal contenitore.
Tagliare a fettine alte 1,5 cm i rotoli al cioccolato. Oppure si può scegliere di farli in casa, come qui.
Iniziando dal centro disporre le fette lungo le pareti dello zuccotto fino ad arrivare a foderare fino al bordo. Le ultime fette io le ho tagliate a metà.

Tirare fuori il gelato almeno 10 minuti prima di utilizzarlo, con un cucchiaio cominciare a trasferire il gelato dalla confezione allo zuccotto cercando di livellarlo e aggiungendo le ciliegie e la frutta secco tra uno strato e l’altro.

Riempito lo zuccotto di gelato. Adagiare le restanti fette di rotolo a coprire il fondo e chiudere con la pellicola il fondo del dolce.
Trasferire nel congelatore e tirar fuori all’occorrenza.

E’ possibile decorare con zucchero a velo e ribes.

natale gelato!_6767

Il contrasto caldo freddo, spesso viene ricercato nei piatti di alta gastronomia, nei dessert più famosi del mondo, e mi viene in mente l’apple pie fumante servita insieme al gelato alla vaniglia.
Anche a Natale una combinazione come questa, può fare la differenza per il dessert a fine pasto e basta un attimo.

PANETTONE GRIGLIATO CON GELATO

2 piccoli panettoni
150 gr di gelato alla panna
zucchero a velo

Tagliare il panettone e fettine alte un cm, per comadità io ho preso dei panettoni piccoli, quelli da 40 gr, altrimenti si possono tagliare le fette da un panettone normale poi con un coppapasta ricavare dei dischi.

Scaldare le fette su di una griglia rovente, un barbeque o anche un tostapane.

Prendere tra due cucchiai del gelato e fare delle quenelle da mettere tra due fette tostate e ben calde. DEvire rapidamente conuna spolverata di zucchero a velo.

dolci di Natale con gelato

Fatal error: Call to undefined function wp_pagenavi() in /web/htdocs/www.kittyskitchen.it/home/wp-content/themes/kittyskitchen/wp-loop.php on line 22