Cake di grano arso all’olio con mousse di soppressata

Cake grano arso e olio d'oliva con mousse di soppressata

Ammetto di aver spremuto un pò i neuroni, di essermi impegnata e di aver persino sfogliato libri della cucina “del sud”. In realtà per dirla tutta, non posso competere! Non posso di certo reinterpretare una delle bellissime ricette della tradizione che Angela ci racconta e vengono magistralmente eseguite nel blog di Sapori dei Sassi.

Insomma mentre ero qui che pensavo al da farsi e intanto mangiavo burrata e pane di Matera Igp, mi riguardo gli ingredienti ordinati e alla fine ho deciso di fare una cosa che incotrasse più il mio gusto, bè si perchè alla fine si sa, quando si cucina una cosa che piace a noi per prime, si ottiene un risultato che quanto meno da più soddisfazione. 🙂

L’idea che ho cercato è quella di un appetizer, che incontra tutti i profumi del sud, la farina di grano arso, desiderata da molto tempo ha un profumo incontenibile: di tostato, di fumo, fragrante un aroma intensissimo che ti entra nel cuore.
La soppressata lucana invece è un salume a grana abbastanza grossa dalla consistenza morbida. Prima mangiatela a fette, poi quando in frigo vi avanza il “culetto” come si dice a Roma, utilizzatelo per questa mousse-patè che chiama proprio i crostini. Il sapore deciso della sopressata è perfetto con la rusticità del cake di grano arso sostituito al classico crostino.

AH! Ho già sperimentato anche la versione dolce, se volete. Seguite la ricetta salata sostituite il parmigiano ta a 250 gr di zucchero (viene fuori un plumcake perfetto per la colazione).

Cake grano arso

CAKE CON FARINA DI GRANO ARSO E OLIO D’OLIVA (2 piccoli cake)

200 gr di farina di grano arso
100 gr di farina 00
100 gr di latte
4 uova
1 cucchiaino di sale
1 bicchiere di olio evo
100 gr di pamigiano
7 gr di cremor tartaro

Si parte unendo gli ingredienti solidi, quindi setacciate farina e lievito aggiungete il parmigiano. Utilizzate delle fruste elettriche e via via aggiungere gli ingredienti liquidi: le uova, l’olio, il sale e alla fine il latte per regolare la consistenza. Mescolare fino a che non sarà tutto amalgamato e della consistenza liquida come quella di una crema.

Foderare due stampi da plumcake e riempirli per metà, infornare subito a 200 gradi poi dopo 10 minuti abbassare a 180° continuando la cottura per 30 minuti (forno ventilato) controllare che il cake sia cotto infilandoci dentro la lama di un coltello e assicurandovi che sia ben asciutta. Lasciar raffreddare e sformare
crema di soppressata
MOUSSE DI SOPRESSATA

80 gr di sopressata
2 cucchiai di olio al peperoncino
40 gr di latte

Tagliate la coltello dei dadini di soppressata inserirli nel boccale di un frullatore e azionare per qualche secondo per iniziare a sminuzzare. Aggiungere l’olio (al peperoncino se vi piace o normale) aggiungendolo a filo mano mano che il frullatore è in funzione, aggiungere anche un goccio di latte e frullare fino a che non otterrete una crema abbastanza omogenea.

Per finire tagliate a fette spesse il vostro cake e inserire la mousse in una sac a pochè, mettete la mousse sopra ogni quadratino di cake.

AH! Bè con questa ricetta se non si era capito partecipo al contest di Sara, cioè Fior di Frolla in collaborazione con Sapori dei Sassi, per Il Sud nel Piatto

23 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *