Brioche all’arancia senza impasto

Una nuova settimana ci porta sempre più a ridosso dell’inizio dell’avvento, i maglioni a collo alto hanno preso il posto di quelli a più leggeri e le sciarpe sopra la cappotto la mattina sono diventate necessarie.
Le arance finalmente sono buone, sono entrate nel vivo della loro stagione e finalmente anche quelle italiane si possono acquistare e sono profumate e ricche di succo.
Mi piace fare la colazione conta spremuta la mattino, ancora di più mi piace avere un pan brioche soffice che si prepara in un attimo per le mie colazioni della settimana. È il caso di presentarvi una brioche, super facile che preparo da diversi anni ma che non è mai finita tra queste pagine, sul perché non so dare una spiegazione, semplicemente non l’avevo mai fotografata come si deve con le dovute attenzioni.

Questo pan brioche di solito lo mangio con la marmellata ma una volta l’ho preparato anche a nel periodo delle feste natalizie perché avevamo il foie gras e ci feci dei crostini semi-dolci perfetti per il fegato, è una ricetta che trovo anche pratica perché i primi giorni è molto soffice e buono, quando inizia invece a seccarsi un poco nel tostapane secondo me rende ancora meglio, quindi io riesco a consumarla per una settimana senza che mi stufi.
La tecnica per prepararla è la stessa di quella del pane senza impasto, si mescolano gli ingredienti, si lascia 24 ore a lievitare in frigo e poi si fanno le pieghe e si cuoce.

BRIOCHE ALL’ARANCIA SENZA IMPASTO
Ingredients
  • 250 gr di farina Manitoba
  • 100 gr di burro
  • 75 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 2 uova medie a temperatura ambiente
  • 50 gr di malto
  • 20 gr di zucchero
  • la scorza di una arancia
  • 2 gr di sale
  • 3 gr di lievito di birra secco
Instructions
  1. Fondere il burro e utilizzarlo a temperatura ambiente unendole alle uova, anche queste a temperatura ambiente, quindi aggiungere anche l’acqua, il malto, il sale, lo zucchero e la scorza d’arancia.
  2. Nel mio caso utilizzando un malto di colore scuro anche tutta la brioche a preso questo colore, ma se si desidera una pasta chiara, si può sostituire il malto con il miele d’acacia.
  3. Setacciare la farina con il lievito di birra secco, aggiungere le polveri ai liquidi e unire anche il sale. Mescolare il tutto per 5 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, io ho impastato con la planetaria ma forse non vale nemmeno la pena di sporcarla perché viene benissimo anche solo con la forchetta.
  4. Lasciar lievitare la pasta 2 ore a temperatura ambiente (18-20°C) coperta da un canovaccio pulito.
  5. Trasferire l’impasto in frigo coperto da pellicola e lasciarlo 24 ore maturare.
  6. Tirare fuori l’impasto dal frigo e posizionarlo su di un piano infarinato, fare le pieghe riportando i lembi di pasta sempre al centro (pieghe tipo II) e poi arrotolare formando un rotolo (pieghe tipo I) che va posizionato dello stampo da plumcake da 30 cm, coperto di carta forno o imburrato.
  7. Lasciar lievitare la brioche in un luogo caldo fino a che non raggiunge la superficie dello stampo. Accedere il forno e portarlo alla temperatura di 180° C e cuocere la brioche per 25 minuti.
  8. Una volta cotta, formarla e lasciar freddare su una gratella.

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *