Cake pere, cioccolato e nocciole

Senza titolo

Potrei anche decidere di dedicarmi ad altro ma a volte mi sembra di non riuscire.
Mi ritrovo ad alzarmi presto al mattino (troppo presto) perché ho voglia di fare le cose con calma e ho voglia di prendermi il tempo per fare ciò che ho voglia di fare e basta.
Nel silenzio e con la cucina solo per me riesco ad essere veloce e: impasto, pulisco, metto in ordine quasi come fosse un tutt’uno. Mi alzo presto per cucinare, per bere una tazza di tè mentre sento le notizie, per aprire il pc e scrivere due righe.
Io lo considero tempo per me ben speso questo lo pensa anche chi mi ama, gli altri mi considerano semplicemente pazza. Ma a me piace così.

E’ stato una mattina all’alba che ho infornato questo cake, con l’autunno la voglia di cioccolato è arrivata proprio incalzante e dopo i muffin, ho deciso che ci voleva un impasto di una torta al cioccolato che mi desse maggiore soddisfazione, qui c’è ampio spazio al burro e soprattutto al cioccolato, quantitativo quasi imbarazzante, ma serve tutto.
Con queste dosi si ottengono 2 plumcake, se si desidera fare una torta invece, serve uno stampo da 24.

Senza titolo

CAKE PERE CIOCCOLATO E NOCCIOLE

500 gr di pere (6 piccole pere)
250 ml di latte
220 gr di farina 00
200 gr di cioccolato fondente
200 gr di zucchero
160 gr di burro
100 gr di nocciole
40 gr di cacao amaro
2 uova
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

In un pentolino scaldare il burro a fiamma bassa, aggiungere il cioccolato finemente tritato e far fondere bene, senza surriscaldare troppo.
In una ciotola unire il latte, lo zucchero e le 2 uova. Mescolare con una frusta amalgamare anche la ganache al cioccolato

Setacciare la farina, il cacao e il lievito in un altro contenitore. Aggiungere un pizzico di sale e unire le polveri all’impasto liquido. Mescolare bene e unire anche le nocciole tostate, intere o leggermente tritate, a piacimento.
Versare l’impasto in un paio di stampi da plumcake piccoli e affondare 3 pere per cake, all’interno dell’impasto.

Per la torta rotonda le pere possono essere inserite e circolo.

Cuocere per 40 minuti a forno preriscaldato ventilato a 180°.

2 Comments

  • Elisa Ceccuzzi ha detto:

    A causa del passaggio ad una nuova piattaforma i commenti a questo articolo non sono stati riportati pertanto faccio un copia incolla manuale:

    Commenti:
    CreepyPasta Indonesia

    Wow, thank you very much, i’ve been looking for this whole my life, this recipe is very meaningful for me, it’s amazing and interesting. thank you.. thank youu

    Elisa Ceccuzzi
    kittyskitchen.it
    In risposta a CreepyPasta Indonesia.
    @CreepyPAasta:thank you for your commenting. See you.


    Emanuela Lupi
    ilditoelalunae.blogspot.it

    questa torta è ME-RA-VI-GLIO-SA….
    ti capisco benissimo.. anche io mi alzo prestissimo-issimo e se non fosse per mio padre che dorme sul divano farei ancora più cose…però… ed in effetti mi sento quasi un poco a disagio, cioè non a posto (che io dico alle 5 del mattino potresti pure dormire un altro pezzettino!) ed invece se lui non fosse lì..sai che riesco a fatica a fare colazione, perché è come se mi sentissi il suo sguardo addosso (mentre lui ronfa de brutto in realtà) e quindi nulla..silenziosamente bevo la mia tazza di acqua calda..poi metto su il caffettino e sto li in piedi…aspettando che mi chieda (il cadavere sul divano intendo) che ore sono, oppure se piove… poi quando si è alzato, ha bevuto la sua tazzina e se ne è andato in bagno a prepararsi per uscire io mi rilasso e prendo la scopa in mano …. appena se ne va mi fiondo sul tappetino per fare un pochino di esercizi di yoga, faccio colazione ben bene e preparo la colazione a mamma che starà su di li a poco….
    quindi …il TUO TEMPO è FONDAMENTALE e pigliatelo tutto…

    la tortina la rifaccio perché adoro le pere, le nocciole ed il cioccolato.. ma siccome ho sbirciato sotto..mi sa che faccio anche quella con i cachi di qualche giorno fa.. solo una domanda, ma da te son già maturi? da me ancora no.. e credo li acquisterò al mercato..e quando arriveranno i miei, verrà ancora meglio..

    intanto buona giornata.
    Manu


    Elisa Ceccuzzi
    kittyskitchen.it
    In risposta a Emanuela Lupi.
    @Emanuele: Grazie per esser passata di qui e grazie per aver condiviso con me la tua storia. Ti capisco perfettamente, certo io non ho mio papà che dorme sul divano al mattino ma penso che anche la tua routine sia per certi versi simile alla mia.
    Si qui i cachi sono già maturi, la foto che vedi dell’albero è un pochino vecchia cene sono diversi verdi, ma attualmente tantissimi sono già coloriti. Un caro saluto

  • Paprika e Cannella ha detto:

    Ciao cara Elisa, sono proprio contenta di ritrovati “qui” sul web accanto a me! Avevo proprio bisogno di una buona vicina di “casa”!
    Questo dolce sembra eccezionale, gelosissimo!
    Intanto ti faccio le mie congratulazioni e a prestissimo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *